CELEBRATO IL XIX CONGRESSO DELLA DC ( il primo dal 1994 )
don2sturzo-degasperi-22dic.JPG (74643 byte)
DEMOCRAZIA CRISTIANA
Sede virtuale ROMA, Piazza del Gesù, 46 - Sede provvisoria Bologna, Via Titta Ruffo, 7

.
ASSEMBLEA NAZIONALE  DEI SOCI  DELLA DC STORIC
A - STATUTO UFFICIALE DEL PARTITO
Decreto di accoglimento, del Tribunale Civile di Roma, Sez. III,  n. 9374/2016, Convocante Assemblea dei soci per il 25/26 feb. 2017 a Roma

SITO UFFICIALE

Direttore Responsabile: Prof. Nino Luciani
Tel. 347 9470152 - Email: nino.luciani@libero.it

ATTUALITA' LA PAGINA "ESTERI"
E COMUNICATI
FORUM La pagina per la documentazione
del partito.
Dipartimento : Rapporti con i Sindacati del Lavoro: CONVEGNI e DOCUMENTI Dipartimento
Politiche Agricole
Alimentari e Forestali
:
Dipartimento
Università e Ricerca
 

DIPARTIMENTO “DISABILITÀ, PARI OPPORTUNITÀ, FAMIGLIA”

PAZIENZA  gabriele occhiali-bis.jpg (120360 byte)

LA PAGINA DEL PRESIDENTE
-----
A proposito di un fatto,
del dibattito pre-congressuale

tramonte5.JPG (178902 byte)

Cosimo Tramonte,
POLITICA ESTERACOMUNICATO
per la pace Ucraina - Russia

trenti - ovale.JPG (6671 byte)

CANDIDATO UNICO
della DC Dr. GIORGIO TRENTI
per il CONSIGLIO COMUNALE

moretti antonio2.jpg (39098 byte)

"Per la più alta forma
di riscatto morale
e di carità cristiana
per tutti e con tutti"

rocchitta massimo.jpg (11320 byte)

MASSIMO ROCCHITTA
Lavoratori poveri

 

Decre.to Tribunale Civile di Roma convoca Assemblea dei soci DC,
prima volta dal 1994

de leonardis massimo.jpg (29390 byte)

La nuova DC :
Massimo De Leonardis,

Un Impegno Civile
Anticorpi monoclonali

graziano an.jpg (5614 byte)

Nuovo Disegno di legge di riforma universitaria

de carolis.jpg (14259 byte)

Per una legge di riclassificazione
delle disabilità

Clicca su: Home    FORUM 2

Clicca su: COMUNICATI STAMPA

Clicca su: FORUM 1

Clicca su: LETTERE Clicca su: FORUM6

Clicca su: FORUM5

Clicca su: FORUM4

FORUM - Università

FORUM7

importante importante importante

FORUM7

de- carolis domenico.jpg (5052 byte)
Domenico De Carolis

Domenico de Carolis, Per una legge di riclassificazione delle disabilità

Breve relazione

Per intervento di legge riclassificatore delle disabilità
.

Premessa. Si propongono interventi di legge a sostegno delle persone sofferenti, a causa di impedimenti al movimento.
A questo fine, si propone innanzitutto una classificazione del grado di motorietà: in prima applicazione una distinzione tra invalidità e disabilità.
Per garantire le Pari Opportunità all'interno della INVALIDITÁ E DISABILITÀ propongo le seguenti definizioni:
1) Definizione di INVALIDI solo per i soggetti non autosufficienti ( tetraplegia, affini , malattie oncologiche o neurologiche terminali mutilati o amputati 4 arti, tetraparesi spastica con incapacità intellettiva);
2) Definizione di DISABILI per tutte le diverse patologie (ciechi, sordi o privi della parola, paraplegici ).

Il T.U. INAIL del 2000 infatti riconosce per i primi GLI INVALIDI il 10­0% con accompagno per i secondi I DISABILI il 95% con danno biologico.
L' INPS invece considera tutti sia invalidi sia disabili che anziani al 100% con accompagno.
C' É LA NECESSITÁ DI COLMARE IL VUOTO COSTITUZIONALE DELLA LEGGE 104 DEL 1992 ( ossia i Comuni possono in base alle spese di bilancio) TETRAPLEGICI e PARAPLEGICI hanno lo stesso riconoscimento del 100% con accompagnato cosa NON EQUA essendo i primi privi dell'uso di 4 arti mentre i secondi invece sono privi di 2 arti ossia hanno l'uso delle mani, possono fare sport, spingere la propria carrozzina, essere in parte autonomi tramite l'eliminazione delle barriere architettoniche e sensoriali.

QUINDI CHIEDIAMO:

- RICONOSCIMENTO dello "Status di Grande Invalido giuridico ed economico per i Tetraplegici e le categorie affini, ossia mutilati o paralizzati ai 4 arti con danni sanitari da incontinenza al retto alla vescica o al diaframma respiratorio.
- RICONOSCIMENTO di una figura multi-disciplinare socio- sanitaria assistenziale di ore 24/24 per 7 giorni, compresi i festivi e feriali con doppio operatore, legge 81 del 2008 sulla sicurezza e diritto ai presidi e forniture sanitarie ( pannolone sollevatore cateteri... .)
- RICONOSCIMENTO alla vita indipendente o lavorativa dove possibile per capacità di intendere e volere,anche con l'utilizzo di presidi tecnologici e con la mobilità e l'autonomia data dall'assistenza socio sanitaria per LA PERSONA con ISEE individu-ale non soggetto al cumulo familiare o del coniuge.
- RICONOSCIMENTO nella contrattazione lavorativa della figura privata (libertà di scelta e di fiducia con obbligo di privacy) anche del familiare o coniuge disponibile ma non obbligatoria.
- RICONOSCIMENTO per i lavoratori di lavoro usurante con pre­pensionamento anticipato.
- RICONOSCIMENTO della terminologia di" NON AUTOSUFFICIENTE " solo per I soggetti invalidi paralizzati e non anche per gli anziani che sono allettati e hanno bisogno principalmente del welfare .
- RIABILITAZIONE FISIATRICA O SPORTIVA E RICERCA SCIENTIFICA;
- SUPPORTO TERAPEUTICO PSICOLOGICO PER LA PERSONA ED I FAMILIARI .                                                              Domenico De Carolis